header

Follow Us

header2

Amici disagiati seriali: finalmente l’attesa è finita. Prima di accingerci alla visione delle quattro nuove puntate, che finalmente ci sveleranno il vero finale di “Gilmore girls”, anche noto come “Una mamma per amica”, ci tenevamo a parlarvi dei motivi per cui siamo così legate alla serie - noi come penso la maggior parte di voi - tanto da considerare questa giornata come un vero e proprio evento.

Con le ragazze Gilmore ci siamo cresciute. Seguivamo le puntate con le nostre mamme, le commentavamo con gli amici di infanzia, le abbiamo riguardate con nostalgia da più grandi, ci siamo arrabbiate per come è finita. Questa serie ha segnato una generazione ed è giusto tessere le lodi di quelli che sono i suoi punti forti.

1) Rapporto non convenzionale tra madre e figlia.

Non è consuetudine, già di norma, esplorare a fondo i rapporti genitori-figli nella maggior parte delle serie tv rivolte ad un certo target di pubblico. Per lo più i genitori si limitano ad essere una figura di sfondo, molto spesso stereotipata e un elemento di disturbo durante la classica fase di ribellione adolescenziale. Gilmore girls, invece, basa tutta la sua storia su un meraviglioso e non convenzionale rapporto madre-figlia. Lorelai è la mamma che tutti vorremmo, giovane e indipendente, brillante e cinefila, un punto di riferimento per Rory, ma prima di tutto un’amica. Ciò può sembrare talmente strano ed innaturale per una persona che ha un rapporto con i propri genitori di tutt’altro tipo, che infatti ha rappresentato per tanti la causa di un’avversione totale alla serie, ma altri ne sono rimasti affascinati proprio per questo.

2) Rory non è la classica adolescente tipo dei telefilm.

Di sicuro può attirare antipatie. Di sicuro non è l’anima della festa, anzi è probabile che ad un party si isolerebbe con un buon libro in mano. Ciò che è certo è che ha rappresentato un modello di ragazza in cui tante persone si sono rispecchiate. Ad esempio, quelle sue coetanee che si sentivano diverse perché preferivano leggere, guardare film o studiare e informarsi, piuttosto che passare il loro tempo in discoteca. Non per questo Rory può definirsi noiosa o la classica secchiona saputella, è solo particolare ed estremamente intelligente. Rispecchiarsi n lei è stato senza dubbio d’aiuto a molte ragazzine.

3) Dialoghi brillanti.

Questa è la caratteristica che identifica meglio la serie. Gli scambi fra i personaggi sono serratissimi (infatti ci spaventa un po’ la visione in lingua originale in questo caso) e brillanti, ricchi di citazioni filmiche, letterarie e musicali. Insomma, prepariamoci a fare molti screens durante la visione delle nuove puntate e del rewatch che sicuramente ne seguirà!

4) Personaggi secondari memorabili e bizzarri.

 kirk gilmore girls

Un altro punto di forza è senza dubbio l’eccentricità dei personaggi che popolano Stars Hollow. Non a caso, non ne abbiamo dimenticato nessuno, perché sono tutti caratterizzati molto bene, enfatizzando alcuni aspetti caratteriali e le loro follie, che li rendono unici. Inevitabile affezionarsi. Non vediamo l’ora di scoprire quale altra festività si sarà inventato Taylor o assistere a qualche altro suo futile litigio con Luke. Ci mancano le battute al vetriolo di Michael, i gossip di Babette e Patty. E Kirk? Vogliamo parlare di Kirk? Quale nuovo lavoro si sarà inventato in questi anni?

5) Il microcosmo di Stars Hollow.

stars hollow

Tutti abbiamo desiderato almeno una volta abitare a Stars Hollow. Certo, chi ha vissuto in piccoli paesini sa che ci sono pro e contro: tutti si conoscono e si aiutano, ma è anche vero che è impossibile mantenere un segreto (Lorelai e Luke lo sanno bene!). Stars Hollow, però, è particolare ed è diventata ormai iconica, con le sue ricorrenze e le feste più bizzarre, con i suoi angoli che ci sembrano quasi i posti dove siamo cresciute: il gazebo, il supermercato di Taylor, il bar di Luke, l’Independence Inn, il Dragonfly Inn, il cinema e via dicendo...

6) Le ships.

  

Si sono create delle vere e proprie fazioni con le coppie di Gilmore Girls e all’epoca non era nemmeno ancora così in voga “shippare”. Per quanto riguarda Rory, abbiamo il bravo ragazzo, Dean, il bad guy, Jess e il figlio di papà pseudo ribelle (si capisce la mia scarsa simpatia per Logan? Nota di Disorder). Per quanto concerne Lorelai, ci sono state molte frequentazioni, ma i due degni di nota sono senza dubbio Luke e Christopher. Voi con chi vi schierate? Noi siamo assolutamente e irrimediabilmente team Luke e team Jess. Gilmore girls scegliete bene!

7) I Nonni Gilmore.

Non solo una generazione di madre e figlia: viene esplorato a fondo anche il rapporto burrascoso tra Lorelai e i suoi genitori e quello tra Rory e i nonni. Lorelai non ha un buon rapporto con i suoi genitori, è dovuta scappare da quell’ambiente che non sentiva più come la sua casa ed ha cresciuto Rory completamente da sola e da giovanissima. Quindi è normale che all’inizio noi, come lei, non vediamo di buon occhio i nonni Gilmore. Eppure grazie a Rory, che invece ha voluto costruire un rapporto con loro e li ama, alle cene del Venerdì, grazie al loro cambiamento, alla volontà di conoscersi realmente e alle loro particolarità, li abbiamo rivalutati e ci siamo affezionate molto anche ai nonni.

8) Amicizie.

Come è naturale, non c’è solo l’amicizia madre-figlia in questa serie, ma tanti altri bellissimi rapporti, che hanno aiutato le due Gilmore nei momenti più difficili. Ci riferiamo a Sookie per Lorelai, amica e socia in affari, a Lane per Rory, sempre presente al suo fianco e, ovviamente a Paris, amica/nemica di Rory, che l’ha ogni volta spronata, nel bene e nel male, a dare il meglio. Come nello stile del telefilm sono personaggi eccentrici: Sookie è dolce e un po’ imbranata, Lane è una musicista rock, nonostante debba tenere la sua vera vita nascosta alla madre super religiosa, Paris è ambiziosa e semplicemente fuori di testa, ma in maniera inevitabilmente adorabile.

9) Famiglia non convenzionale.

Anche il concetto di famiglia in Gilmore Girls non è convenzionale. All’epoca è stato un atto di coraggio mettere in scena una donna indipendente, che ha cresciuto la figlia completamente da sola e senza aiuti economici, nonostante provenisse da una famiglia ricca, ma non è solo questo. In Gilmore Girls non si tratta soltanto di legami di sangue: non si può fare a meno di commuoversi vedendo quanto Luke si sia affezionato a Rory, tanto da volerle bene come un padre o come tutti quei buffi personaggi di Stars Hollow siano stati una sorta di famiglia allargata per entrambe le ragazze Gilmore.

10) Lo stile di vita che tutti vorremmo.

Diciamocelo, chi non vorrebbe il metabolismo di Lorelai e Rory? Praticamente mangiano sempre e solo schifezze davanti alla tv, per poi non saltare quasi mai nemmeno la cena del Venerdì (anche quando arrivano da altre tre cene del ringraziamento), hanno in corpo più caffè dell’Agente Cooper di Twin Peaks, senza contare tutti i pranzi da Luke. Eppure non prendono un etto, forse un pochino possiamo concederci di odiarle.

Dopo questo ripasso, non ci resta che augurarvi e augurarci una buona visione dei nuovi episodi!

 

Seguiteci anche sui social per rimanere sempre informati!

Follow Us


Articoli Recenti

Per i fratelli Duffer, gli autori di Stranger Things, non era certo un'impresa facile tenere il...
In un periodo in cui prolificano serie TV che ci proiettano in futuri poco edificanti sulla scia...
"Big Little Lies" è una miniserie di sette puntate, creata da David E. Kelley (Ally McBeal), diretta...
La settima stagione di Game of Thrones si è conclusa Domenica notte con una puntata forse fin...
La puntata che andiamo ad analizzare è stata finalmente meno frenetica del solito, più facile da...
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Red Oranges Green Purple Pink

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction