header nuovo

Follow Us

header2

Doveva succedere. Mi auguravo che non accadesse, ma era altamente probabile che la serie prima o poi subisse una battuta d'arresto (ma tranquilli che ho quasi finito la quarta serie e si riprende nettamente).

Non che le prime due stagioni fossero prive di difetti, che ho sottolineato nelle precedenti recensioni, ma nel complesso il livello di intrattenimento non si abbassava mai, le battute erano sempre divertenti, le storie erano nella maggior parte ben strutturate e l'approfondimento psicologico ben calibrato. In questa terza stagione l'impressione generale è che non ci sia stata una direzione nella scrittura. Succedono diverse cose, ma senza che vi sia un reale fine, quasi a caso per riempire lo spazio di tredici puntate, inoltre in generale ci sono dei problemi di scrittura dei personaggi (il rapporto tra Piper e Alex è completamente insensato, il personaggio di Stella totalmente inutile e amorfo) e le battute sono molto più diluite e meno brillanti, rendendo la stagione abbastanza pesante e a tratti noiosa. Inoltre si sente la mancanza di un villain davvero temibile e credibile, come erano state Pennsatucky nella prima stagione e Vee nella seconda. Certo, c'è Piper con il suo traffico illegale di mutandine sporche, trovata che inizialmente mi divertiva perché si inseriva nella follia geniale della Chapman, ma che finisce per diventare ridondante e ripetitiva, senza apportare grandi cambiamenti o situazioni effettivamente divertenti da guardare. Inoltre, per quanto Piper ci creda, non ha un minimo delle capacità che aveva ad esempio una Vee di controllare il suo gruppo e quindi credo che questa attività avrà vita breve. Mi dispiace anche per il personaggio interpretato da Ruby Rose, come dicevo, insignificante come pochi nella storia delle serie tv, usata solamente per il suo fascino. Riuscitissimo invece, a mio parere, il rapporto di amicizia che ormai si è venuto a creare tra Pennsatucky e Big Boo.

 

Nonostante tutto, dei momenti belli da annoverare nella stagione ci sono stati ed ho deciso di raggrupparli qui per voi:

 

25) I capelli di Cindy.

 

 

24) Le reazioni di Morello.

 

23) La definizione di cristianità data da Pennsatucky.

 

22) La fetta di torta lasciata da Red a Healy per scusarsi con lui.

 

 

 21) La conversione religiosa di Cindy per fini molto nobili.

 

20) Pornstache senza baffo e sempre migliore di Bennet.

 

19) L'addio di Red e Lorna a Nichols. Ora mi chiedo, come si fa a girare quasi un'intera stagione senza Nicky???

18) Red che si riprende la sua cucina.

 

17) L'abbraccio fra Suzanne e Taystee e il rapporto che si crea fra loro.

 

16) La descrizione di Stella fatta da Alex.

 

15) Il flashback di Chang.

 

14) Quello che tutti avremmo voluto dire a Piper.

 

 

13) Il mondo è migliore in bianco e nero...e rosso.

 

12) Il flashback di Norma.

 

11) Le perle di saggezza di Red.


10) L'America per Taystee.

 

9) "Forse dovremmo essere gay".

 

8) Il funerale dei libri.

 

7) La definizione di fanfiction.

 

6) Quanto capitato a Burset, messa in isolamento "per proteggerla". 

 

5) La definizione perfetta di una omofoba repressa.

 

4) "Io rifiuto di essere invisibile."

   

 

 

 3) E il modo in cui Pennsatucky la accetta per quello che è. La loro amicizia è meravigliosa.

 

2) Il discorso di Big Boo per rassicurare Pennsatucky sul senso di colpa riguardo all'aborto.

 pennsatuckyboo

 

1) Le lacrime di Pennsatucky quando subisce violenza sessuale da parte della guarda, che spero faccia presto la stessa fine di Vee. Dogget non si tocca.

pennsatucky

 

 

 

VOTO STAGIONE 2 ,5 su 5 

Disorder

Seguiteci anche sui social per rimanere sempre informati!

Follow Us

 

Author info box
Disorder
Author: Disorder
About me

Appassionata di serie tv di tutti i generi, da quelle di qualità a quelle trash, fin dai tempi pre-Lost in cui ne uscivano relativamente poche ed era possibile seguirle tutte, conducendo al contempo una piena vita sociale. Adesso ha perso molte ore di sonno e parte della sua vita sociale per poter stare al passo - arrancando. Se dovesse scegliere le cinque serie tv a cui è più affezionata, queste sarebbero Lost, Alias, Twin Peaks, Doctor Who e Once upon a time, anche se sta soffrendo per averne lasciate fuori un'altra decina. Prova empatia prevalentemente per personaggi cattivi perché sono caratterizzati meglio, con quelli che maiunagioia e spesso secondari.

Oltre alle serie tv si nutre di film, musica, arte, fotografia, grafica, libri e viaggi.

 

Articoli dell'autore

Articoli Recenti

La sensazione che ho provato di fronte a questo terzo capitolo della serie è stata quella che...
In un'era in cui, grazie allo sviluppo tecnologico ed alla sua diffusione, chiunque può avere...
Senza dubbio, la quinta stagione di Black Mirror si può considerare il punto più basso toccato...
Per riassumere la poesia che pervade questa serie, non si può che citare il verso della canzone "A...
La prima stagione di The Oa è stata uno dei migliori prodotti che io abbia mai visto, con quel...
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Red Oranges Green Purple Pink

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction