header

Follow Us

header2

Chi ben comincia, si sa, è a metà dell'opera. La sigla di una serie tv, opening in inglese, è la vetrina che apre al mondo magico di un telefilm e che rispecchia il suo stile e la sua ambientazione. Ultimamente, però, le sigle sono sempre più bistrattate e relegate a poche immagini che hanno l'unica funzione di stacco tra la prima scena e il resto della puntata fino ad arrivare, in alcuni casi, ad essere completamente eliminate. Per fortuna, altre volte, la sigla è talmente fondamentale da divenire quasi un ulteriore personaggio all'interno della trama del telefilm rivelando dettagli diversi in ogni puntata. Ma bando alle ciance e iniziamo con la mia personalissima classifica delle sigle più belle della storia delle serie tv.

 Se vi interessa anche la personale classifica di Disorder, cliccate QUI.

11) Elementary

Il telefilm che ricalca le orme del più celebre degli investigatori del 19° secolo, in questo caso ambientato negli Stati Uniti, ha una sigla pressoché magnetica: la telecamera segue una pallina che, mediante un percorso fatto in stile domino, arriva a destinazione imprigionando un omino in una gabbia. Proprio quello che fa Sherlock, aiutando la polizia di New York, nelle puntate di questa serie insieme all'inseparabile Watson, stavolta in versione femminile. INTRAPPOLATO.

 

10) Dexter

Non si poteva non includere in questa classifica la sigla più iconica e più metaforica degli ultimi anni; in questa serie sul serial killer più amato dalla televisione, la sigla è perfetta e curata in ogni singolo dettaglio per trasformare un semplice risveglio mattutino in un delitto perfetto. Anche una spremuta di arancia può diventare una pratica di tortura e farti temere di morire da un momento all'altro.                     UN' UCCISIONE AL GIORNO TOGLIE IL MEDICO DI TORNO.

Music by Rolfe Kent - “Dexter theme”

 

9) Da Vinci's Demons*

Questa serie su Leonardo Da Vinci, molto discussa e controversa, è caratterizzata da una sigla che richiama il mondo del celeberrimo pittore/inventore, includendo alcuni suoi disegni o dipinti originali e aggiungendo immagini prese dal telefilm che vengono però trasformate in schizzi per rendere il tutto più omogeneo: il risultato è una sigla evocativa e a tratti nebulosa. IPNOTICA.

Music by Bear McCreary (vincitore di un Emmy Award proprio per il tema di Da Vinci's Demons)

 

8) Romanzo Criminale

Italians do it better. Esistono pochi telefilm creati nel nostro bel paese che meritano davvero la visione di noi disagiati seriali, ma uno di questi è sicuramente la serie basata sulle vicende della banda della Magliana, il gruppo criminale che infiammò Roma durante gli anni '70. La sigla, neanche a dirlo, non è da meno, anzi: si susseguono immagini riprese principalmente in primo piano o anche in primissimo piano e inoltre tutti i personaggi principali vengono presentati attraverso una mazzetta di banconote. A RUBAR POCO SI VA IN GALERA, A RUBAR TANTO SI FA CARRIERA.

Music by Pasquale Catalano

 

7) The Walking Dead*

La serie culto, basata sui fumetti di Robert Kirkman, che ha riportato in voga il tema degli zombie, ha una sigla di tutto rispetto che evoca l'ambientazione a tratti claustrofobica e a tratti agghiacciante del telefilm stesso; la musica è decisamente inquietante come anche le varie immagini che si susseguono in modo incalzante per tutta la durata della sigla. Io dico solo che da quando ho iniziato a guardare questo telefilm vedo ogni luogo come possibile rifugio dopo un' apocalisse zombie. LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTRATE.

Music by Kyle Cooper - “The Walking Dead Theme Song”

 

6) Carnivale

Telefilm sconosciuto ai più ma con una sigla che reputo una delle migliori mai viste: questa serie, che narra le vicende di un ragazzo dotato di poteri che si unisce ad un circo itinerante, girando per l'America conformista degli anni '30 del '900, ha una sigla composta da un mix di immagini reali degli inizi del secolo scorso e immagini più recenti, intervallate e sovrapposte alle carte dei tarocchi che predicono il futuro. Inquietante è dire poco. LA LUNA NERA.

Music by Wendy Melvoin and Lisa Coleman

5) Shameless

La sigla più irriverente e anticonformista del mondo seriale non poteva non essere inserita in questa classifica: se non avete mai visto questa serie la sigla vi farà pensare WTF? E subito dopo vi farà pensare (o almeno spero) di iniziare a vederne almeno una puntata. E poi sarà una droga, disagiato avvisato, mezzo salvato. Tornando a noi, l'opening è geniale nella sua semplicità; la telecamera è fissa nel bagno dei protagonisti della serie, la famiglia Gallagher, nel quale ogni personaggio si reca per fare, non solo quello per cui il bagno è stato ideato, ma qualsiasi cosa che vi può venire in mente. IL BAGNO E' IL MIGLIORE AMICO DELL'UOMO.

Music by The High Strung - “The Luck you got”

 

4) Psych*

I know, you know. Sicuramente la sigla di questa serie non è stata cantata dal nostro caro Jon Snow, ma è stata composta appositamente dal gruppo The Friendly Indians per questo telefilm, il quale narra le avventure/disavventure in chiave comica di un investigatore privato che collabora con la polizia fingendosi un sensitivo e facendosi aiutare dal suo migliore amico con il quale ha aperto un'agenzia investigativa, la Psych del titolo. La particolarità di questa sigla è il fatto di aver cambiato versione in più di un'occasione a seconda della puntata e facendo riferimenti di ogni tipo, partendo dalle telenovelas sudamericane, passando dai western e arrivando a qualsiasi cosa nerd vi venga in mente. Le risate sono assicurate. UN GIORNO SENZA SORRISO E' UN GIORNO PERSO.

Music by The Friendly Indians - “I know you know”

 

3) Fringe*

La sigla di questo telefilm, che parla della fringe science o scienza di confine tra il nostro mondo e quello della fantascienza e del paranormale, è particolare tanto quanto il telefilm stesso; questa opening nasconde messaggi da scoprire e cambia a seconda dell'universo e dell'epoca in cui viene ambientata la puntata. Inoltre ogni simbolo che compare sia nella sigla che tra una scena e l'altra, come la mela o la farfalla, in realtà fa parte di un codice da decifrare e corrisponde ad una lettera del nostro alfabeto che va a comporre una parola che riguarda proprio la puntata stessa. Unica nel suo genere, questa sigla non poteva che essere almeno sul podio di questa classifica. INDOVINA INDOVINELLO.

Music by J.J. Abrams - “Fringe Theme”

 

2) Game of Thrones*

Devo ammetterlo: non sono stata da sempre una fan della sigla della serie più amata del momento, anzi, nelle prime stagioni spesso la skippavo perché mi annoiava e mi sembrava troppo lunga. Poi un giorno ho deciso di guardarla con attenzione e ho scoperto che cambia praticamente in ogni puntata ed è diversa anche in pochi dettagli per far capire allo spettatore su chi, dei millemila personaggi che imperversano nel mondo creato da George R.R. Martin, si focalizzerà la puntata o per darci qualche anticipazione, che noi però non capiremo fino alla fine della puntata. Forse è il caso che nel prossimo episodio mi concentri sulla sigla per cercare di capire chi sarà la prossima vittima che riempirà le fila dei nostri beneamati Estranei. MA QUANDO ARRIVA STO BENEDETTO INVERNO?

Music by Ramin Djawad

 

1) The Leftlovers*

Faccio una piccola premessa: la sigla che, a mio parere, merita la prima posizione di questa mia personalissima classifica non è quella della prima stagione di questa serie creata da Damon Lindelof e Tom Perrotta, che, seppure anch'essa molto bella e suggestiva, non è paragonabile a quella della seconda stagione: la canzone è sublime ed è perfetta per suggerire da una parte la felicità che era presente prima della scomparsa nel nulla del 2% della popolazione mondiale e dall'altra la malinconia e il dolore della perdita di persone amate che hanno comunque lasciato un segno indelebile su questa terra. Potrei vederla all'infinito ed emozionarmi comunque ogni volta. Una perla. NOSTALGIA NOSTALGIA CANAGLIA.

Music by Iris DeMent - “Let The Mystery Be”

 

Fatemi sapere cosa ne pensate di questa classifica, hasta luego!

*ci sono diverse versioni a seconda della stagione o dell'ambientazione della puntata

 

Seguici sui social per rimanere sempre informato!

Follow Us

Author info box
FedeIncas
Author: FedeIncas
About me

La mia storia d'amore con i telefilm è lunga e travagliata: fin da piccola preferivo un episodio di Xena - Principessa Guerriera a uno di Kiss Me Licia (anche se in realtà amo anche i cartoni animati ma quella è un'altra storia) e non uscivo di casa senza aver registrato almeno un episodio su cassette che tengo ancora come cimeli di guerra. Perchè essere appassionata di serie televisive è una parte di me imprescindibile a cui non riesco a rinunciare neanche in tempi bui e tempestosi. Non ho un genere prediletto, mi piace tutto e il contrario di tutto, l'importante è che una serie sia emotivamente empatica proprio come me (anche se le serie fantasy/sci-fi hanno un fascino irresistibile devo ammetterlo). Amo principalmente i personaggi controversi e problematici con turbe mentali che a confronto Norman Bates non era nessuno. Oltre a questo sono una persona solare e estroversa, amante del calcio (sì lo so è strano ma vi proverò a convincere che sia una passione buona e giusta), dei libri, musica, continenti sperduti, luoghi abbandonati, cuccioli e cioccolato. Prima o poi andrò a vivere in un'isola sperduta dell'oceano indiano, prometto che vi manderò una cartolina.

Articoli dell'autore

Articoli Recenti

La seconda stagione della serie tv che ha più diviso il pubblico lo scorso anno è finalmente...
Ieri è stata la giornata contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia e noi di Disagio Seriale...
Nuova perla che potete trovare giá su Netflix, ancora poco conosciuta al grande pubblico, The...
A mio parere, Felicity e Oliver della serie fumettistica Arrow sono la coppia perfetta per...
Recensione di Atypical
15 Febbraio 2018
Poco pubblicizzata in Italia, nata da un’idea di Robia Rashid, e diretta da Seth Gordon, Atypical...
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Red Oranges Green Purple Pink

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction