header

Follow Us

header2

"Unbreakable Kimmy Schmidt" è una serie americana di appena tredici episodi da circa 20 minuti l’uno, creata da Tina Fey e Robert Carlock e trasmessa da Netflix, che narra la storia dell'adorabile Kimmy e della sua "rinascita" a New York avvenuta dopo essere stata rinchiusa, insieme ad altre tre ragazze, in un bunker sotterraneo per 15 anni dal Reverendo pazzoide Wayne Gary Wayne.

 

Ecco a voi una lista di motivi per cui smettere di fare qualsiasi cosa stiate facendo e correre a vederla.

 

1) Drama not so Drama

A prima vista può sembrare una trama drammatica, ma in realtà è tutt'altro: Kimmy imparerà a rimettersi in gioco nella quotidianità, vivendo ogni giorno come se fosse il primo. E aiuterà anche noi a rivalutare quali siano i veri problemi della vita.

 

 

2) Perché ha degli amici very cool...

...ossia Titus Andromedon, un eclettico attore gay che sogna di recitare a Broadway, nonché fantastico cantante (tutto il #teamNetflix conosce già a memoria Pinot Noir e non si toglierà più nemmeno dalla vostra testa), e Lillian Kaushtupper, bizzarra signora con la fobia dei poliziotti newyorkesi, proprietaria dell'appartamento in cui vivono Kimmy e Titus. Vi assicuriamo che li adorerete.

 

 

3) Perché vorreste avere Kimmy come migliore amica

Grazie al suo ottimismo, al suo carattere un po’ naïve - e a una passione smodata per gelati e coniglietti - Kimmy, interpretata da Ellie Kemper, riuscirá non solo a farci amare questa serie, ma ci insegnerà anche a cercare il lato positivo in ogni situazione e a combattere per realizzare i nostri sogni.

 

 

 

4) Perché Netflix is better

La serie si trova su Netflix, quindi potete vedervela in una notte sola. E così sarà, perché un episodio tira l’altro.

 

 

 

5) Adatta ai nostalgici

Se vi piaceva Ally McBeal, ritroverete la biondissima Jane Krakowski (alias Elaine, la segretaria dello studio associato di Ally), anche in questa serie tv un po’ stupidella, ma comunque in un ruolo molto divertente e adorabile.

 

 

Perciò mettetevi comodi e iniziate a guardare questa serie, con due raccomandazioni: guardatelo in lingua originale, perché certe battute tradotte in italiano non fanno assolutamente ridere e armatevi di carta e penna, perché certe citazioni di Kimmy e Titus sono così belle (negli Stati Uniti addirittura vengono chiamate Kimmy-ism) che vi verrà voglia di tramandarle ai figli e ai figli dei vostri figli, nei secoli dei secoli.

Buona visione e fateci sapere cosa ne pensate!

 

Arianna Kamilaris & Disagio Seriale

 

Seguiteci anche sui social per rimanere sempre informati!

Follow Us


Articoli Recenti

La seconda stagione della serie tv che ha più diviso il pubblico lo scorso anno è finalmente...
Ieri è stata la giornata contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia e noi di Disagio Seriale...
Nuova perla che potete trovare giá su Netflix, ancora poco conosciuta al grande pubblico, The...
A mio parere, Felicity e Oliver della serie fumettistica Arrow sono la coppia perfetta per...
Recensione di Atypical
15 Febbraio 2018
Poco pubblicizzata in Italia, nata da un’idea di Robia Rashid, e diretta da Seth Gordon, Atypical...
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Red Oranges Green Purple Pink

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction